Uboot e operazioni antisom sovietiche nell’Artico

Alessandro Lattanzio 8mHAtm2kmqY1941
6 agosto, l’U-652 silurava e affondava la nave appoggio 70. Lo stesso giorno, il motoscafo armato Poljarnik aprì il fuoco sull’U-451, costringendolo a fuggire.

11 agosto, l’U-451 silurava e affondava la corvetta Zhemchug. Tutto l’equipaggio di 61 marinai scomparve.

25 agosto, l’U-752 silurava e affondava il dragamine ausiliario Tsh-898, 41 morti e 2 sopravvissuti.

26 agosto, l’U-571 silurava e danneggiava il mercantile Marija Uljanova (3870 t) scortata dai cacciatorpediniere Uritskij e Valerjan Kujbyshev che contrattaccarono con cariche di profondità danneggiando gravemente il sommergibile.

Valerjan Kujbyshev

Valerjan Kujbyshev

27 agosto, l’U-752 silurava e affondava il peschereccio 8 (608 t)

18 ottobre, l’U-132 silurava e affondava il mercantile Argun (3487 t) e il pattugliatore SKR-11.

15 novembre l’U-752 silurava e affondava il dragamine ausiliario Tsh-889, l’equipaggio di 43 marinai scomparve.

25 novembre, il pattugliatore sovietico SKR-25 speronava e danneggiava gravemente il sommergibile tedesco U-578.

1942
10 gennaio, l’U-584 silurava e affondava il sommergibile sovietico M-175. Tutto l’equipaggio di 21 marinai scomparve. Fu l’unico sommergibile perso per opera di un sommergibile nemico della Flotta dell’Artico sovietica.

17 gennaio, l’U-454 silurava e affondava il peschereccio 68 (1180 t).

1 marzo, l’U-436 silurava e affondava il peschereccio 19 (579 t), non ci furono superstiti.

Marzo 1942 il sommergibile tedesco U-585 veniva affondato da bombe di profondità o mine sovietiche.

13 aprile, l’U-435 silurava e affondava il mercantile Kiev (5823 t) che faceva parte del convoglio alleato QP-10 in rotta verso l’Islanda.

24 aprile, le motosiluranti sovietiche TK-13 e TK-14 danneggiavano il sommergibile tedesco U-454.

1 agosto, l’U-601 silurava e affondava il mercantile Krestjanin (2513 t).

17 agosto, Mar di Pechora, l’U-209 affondava i rimorchiatori Komsomolets e Komiles, e le chiatte P-4 e W-500. Solo il rimorchiatore Nord sopravvisse e dei 328 uomini a bordo, vi furono solo 23 sopravvissuti. Il sommergibile mitragliò i sopravvissuti. I dragamine ausiliari Tsh-53 e Tsh-62 misero in salvo i sopravvissuti rimasti.

24 agosto, Mar di Kara, l’U-601 silurava e affondava il mercantile Kujbyshev (2332 t), assieme al rimorchiatore Medvezhonok. Non ci furono sopravvissuti.

13 settembre, l’U-408 silurava e affondava il mercantile Stalingrad (3559 t), che faceva parte del convoglio alleato PQ-18.

11 ottobre, una mina dell’U-589 affondava il pattugliatore ausiliario SKR-23 Musson, presso la Novaja Zemlja.

14 ottobre, Mare di Kara, una mina dell’U-592 affondava il mercantile Shors (3770 t). Non ci furono perdite umane.

23 novembre, l’U-601 silurava e affondava il mercantile Kuznets Lesov (3974 t) che faceva parte del convoglio alleato QP-15. Tutto l’equipaggio di 41 marinai scomparve.

1943
26 gennaio, l’U-255 silurava e affondava il mercantile sovietico Krasnij Partizan (2418 t) ad ovest dell’isola degli Orsi. Tutto l’equipaggio di 51 marinai scomparve.

29 gennaio, l’U-255 silurava e affondava il mercante sovietico Ufa (1892 t) nel Mare di Barents. Tutto l’equipaggio di 39 marinai scomparve.

25 luglio, il dragamine ausiliario sovietico Tsh-904 affondava su una mina posta dall’U-625.

27 luglio, l’U-255 affondava la nave oceanografica sovietica Akademik Shokalskij (411 t). Ci furono 11 morti e 14 sopravvissuti.

30 luglio, l’U-703 silurava e affondava il dragamine ausiliario sovietico Tsh-911 nel Mare di Barents.

25 agosto, la nave di salvataggio sovietica ASO-1 Shkval (572 t) affondava su due mine dell’U-625 nel Mare di Kara. Ci furono 47 morti e solo 5 superstiti.

28 agosto, l’U-302 silurava e affondava il mercantile sovietico Dikson (2920 t) nel Mare di Kara. Tutto l’equipaggio si salvò. Lo stesso giorno, il sommergibile sovietico S-101 intercettava il sommergibile tedesco U-639 che navigava nel Mar di Kara per deporre mine. L’S-101 silurò e affondò l’U-639 che affondò con tutto l’equipaggio. L’S-101 aveva anche affondato il mercantole tedesco Ajax (2297 t) il 29 marzo 1943.

s101

S-101

6 settembre, il mercantile sovietico Tbilisi (7169 t) affondava su una mina posta dall’U-636 nell’estuario dello Enisej.

30 settembre, l’U-960 silurava e affondava il mercantile sovietico Arkhangelsk (2480 t) nel Mare di Kara. La nave faceva parte del convoglio sovietico VA-18.

1 ottobre, l’U-703 silurava e affondava il mercantile sovietico Sergej Kirov (4146 t) nel Mare di Kara. La nave faceva parte del convoglio sovietico VA-18. Lo stesso giorno l’U-960 silurava e affondava anche il dragamine ausiliario sovietico Tsh-896, l’intero equipaggio di 43 marinai scomparve, faceva parte del convoglio VA-18 .

1944
12-13 agosto, l’U-365 colpiva il convoglio sovietico BD-5 nel Mar di Kara, silurando il mercantile sovietico Marina Raskova (7540 t). Il sommergibile fu attaccato con bombe di profondità dai dragamine Tsh-118 (ex-Armada) e Tsh-114 (ex-Alchemy) ma riuscì a silurarli ed affondarli entrambi. Infine il sommergibile affondò il mercantile Marina Raskova, che si trascinò 373 vite, mentre 259 furono salvate dal dragamine Tsh-116 e da idrovolanti MBR-2.

22 agosto, l’U-344 veniva affondato con bombe di profondità dal cacciatorpediniere sovietico Ziguchij (ex-Twiggs).

26 agosto, l’U-957 affondava nel Mare di Kara la nave oceanografica sovietica Nord.

5 settembre, il sommergibile tedesco U-362 veniva attaccato con bombe di profondità e affondato dal dragamine sovietico Tsh-116 (ex-Arcade). Il sommergibile andò perso con l’intero equipaggio di 51 marinai.

23 settembre, l’U-957 silurava e affondava la corvetta sovietica Brilliant, nel Mare di Kara. L’intero equipaggio di 64 marinai scomparve.

24 settembre, l’U-739 silurava e affondava il dragamine sovietico Tsh-120 (ex-Assail). 41 marinai morirono, altri 44 sopravvissero.

Tsh-111

Nave scorta Tsh-111

22 ottobre, l’U-737 veniva mitragliato da due idrovolanti sovietici MBR-2.

3 dicembre l’U-1163 silurava e affondava il mercantile sovietico Revoljutsija (433 t) che faceva parte del convoglio KB-35 e navigava verso Archangelsk. I 23 membri dell’equipaggio scomparvero.

5 dicembre, l’U-995 silurava e affondava il mercantile sovietico Proletarij (1128 t) del convoglio sovietico PK-20 (3 mercantili e 4 cacciasommergibili classe BO e 2 classe MO di scorta) presso Petsamo. Lo stesso giorno, l’U-365 silurava e affondava il cacciasommergibili sovietico BO-230 (ex-SC-1477 statunitense trasferito alla Marina sovietica). Non ci furono superstiti. Lo stesso giorno, il cacciatorpediniere sovietica Dejatelnij (ex-Herndon) affondava l’U-387.

7 dicembre, l’U-997 silurava e affondava il cacciasommergibili sovietico BO-229 (ex-SC-1485) vicino Murmansk.

8 dicembre, il cacciatorpediniere sovietico Zivuchij (ex-Fairfax) speronava e danneggiava il sommergibile tedesco U-1163.

9 dicembre, i cacciatorpediniere sovietici Baku e Derzkij (ex-Crowninshield) affondavano il sommergibile tedesco U-387 e danneggiavano l’U-318.

Cacciatorpediniere Derzkij

Cacciatorpediniere Derzkij

21 dicembre, l’U-956 affondava il motoscafo Reshitelnij che trasportava 26 passeggeri, tutti uccisi assieme a 2 marinai: 3 marinai furono salvati da un cacciasommergibili sovietico.

26 dicembre, l’U-995 silurava e affondava il peschereccio sovietico Som 52 al largo della penisola di Kola. Ci furono 31 morti e 1 superstite.

29 dicembre, l’U-995 silurava e affondava il dragamine ausiliario sovietico Tsh-883, l’intero equipaggio di 49 marinai scomparve.

30 dicembre, l’U-956 silurava e danneggiava il mercantile sovietico Tbilisi (7176 t), del convoglio sovietico KP-24, presso la Penisola di Kola. Ci furono 47 morti e 139 superstiti.

1945
16 gennaio, il cacciatorpediniere sovietico Dejatelnij (ex-Herndon) improvvisamente esplose e affondò mentre scortava il convoglio KB-1. L’esplosione avvenne a poppa e ci furono solo 7 superstiti, salvati dal Derzkij, mentre 117 marinai morirono.

20 gennaio, mentre scortava il convoglio KP-1, il cacciatorpediniere sovietico Razjarjonnij fu silurato dall’U-293. Ci furono 39 morti ma l’equipaggio riuscì a mantenere la nave a galla e il dragamine Tsh-117 la rimorchiò in porto.

2 marzo, l’U-995 silurava e affondava il cacciasommergibili sovietico BO-224 (ex-SC-1507).

20 marzo, la torpediniera sovietica Smerch e un cacciasommergibili BO danneggiavano il sommergibile tedesco U-997.

Smerch

Nave scorta Smerch

1 aprile, un idrovolante sovietico Catalina danneggiava il sommergibile tedesco U-312.

5 aprile, il sommergibile tedesco U-716 mirava al mercante sovietico Kirov quando fu speronato da un cacciatorpediniere sovietico della scorta. Il sommergibile fu costretto a tornare alla base.

22 aprile, l’U-997 silurava e affondava il mercantile sovietico Onega (1603 t), del convoglio PK-9 diretto a Murmansk. Lo stesso giorno navi da guerra sovietiche compirono una serie di attacchi con cariche profondità, danneggiando l’U-997 e l’U-294, e affondando l’U-286.

30 aprile, un bombardiere sovietico B-25 Mitchell danneggiava il sommergibile tedesco U-711.

B-25 Mitchell

B-25 Mitchell

Fonte: Soviet Empire

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...