I sommergibili sovietici nell’Oceano Artico: 1941-1945

Alessandro Lattanziod3_9Tabella riepilogativa dei sommergibili sovietici nell’Artico

Classe Sh (6 unità) 5 perdute, 7 navi affondate
Classe S (21 unità) 2 perdute, 12 navi affondate e 2 navi danneggiate
Classe L (3 unità) 3 navi affondate e 1 nave danneggiata
Classe K (6 unità) 5 perdute, 19 navi affondate e 5 navi danneggiate
Classe D (1 unità) 1 perdita
Classe V (4 unità) 1 perdita, 3 navi affondate
Classe M (16 unità) 9 perdite, 7 navi affondate e 1 nave danneggiata

Totale 57 unità di cui 23 perdute, 51 navi affondate e 9 navi danneggiate. Il rapporto tra sottomarini perduti e navi affondate fu di 2,21
Tra le navi militari nemiche affondate, il sommergibile U-639, il dragamine M-346, le navi pattuglia Vandale, NKI-09, NM-01, NM-21, V-6112, V-6115, i cacciasommergibili UJ-1108, UJ-1110, UJ-1202, UJ-1209, UJ-1217, UJ-1219, UJ-1220, UJ-1708, e il dragamine M-22 danneggiato. Anche la nave ospedale Birka fu affondata. Le altre vittime furono 34 mercantili, petroliere e motobarche affondati, distrutti o danneggiati senza essere riparati. Altre 8 unità furono danneggiate.

Elenco dei sommergibiliShadowgraph_Schuka_class_X_series_submarine.svgSerie Shuka X
Sh-401 (perduto nell’aprile 1942), il 23 aprile 1942 affondava il mercantile norvegese Stensaas (1359 t) carico di munizioni.
Sh-402 (affondato nel settembre 1944 da mine), ebbe l’Ordine della Bandiera Rossa e il titolo della Guardia, il 17 ottobre 1941 affondava il mercantile norvegese Vesteraalen (682 t); il 27 febbraio 1942 affondava il pattugliatore tedesco Vandale
Sh-403 (perduto nell’ottobre 1943) ebbe l’Ordine della Bandiera Rossa
Sh-404, ebbe l’Ordine della Bandiera Rossa, il 1° aprile 1942 affondò il mercantile tedesco Michael (2793 t)
Sh-421 (affondato il 9 aprile 1942 dal sommergibile sovietico K-22, per evitarne la cattura), ebbe l’Ordine della Bandiera Rossa, il 5 febbraio 1942 affondò il mercante tedesco Konsul Schulte (2975 t)
Sh-422 (perduto nel luglio 1943) ebbe l’ordine della Guardia, il 12 settembre 1941 affondò il mercantile norvegese Ottar Jarl (1459 t) e danneggiò il mercantile norvegese Tanahorn (336 t); il
26 gennaio 1942 affondò il motoscafo norvegese F-3G Borge (10 t)
Sh-424 (speronato dalla motovedetta sovietica RT-43 il 20 ottobre 1939) 800px-Shadowgraph_S-56_submarine.svgSerie Stalinets IXbis
S-51 dall’Oceano Pacifico, attraverso il canale di Panama e Atlantico, giunse nella Flotta del Nord. Ebbe l’Ordine della Bandiera Rossa, il 3 settembre 1943 affondò il cacciasommergibili tedesco UJ-1202 Franz Dankworth
S-54 (perduto nel marzo1944) dall’Oceano Pacifico, attraverso il canale di Panama e Atlantico, giunse nella Flotta del Nord.
S-55 (perduto nel dicembre 1943) dall’Oceano Pacifico, attraverso il canale di Panama e Atlantico, giunse nella Flotta del Nord. Il 29 aprile 1943 affondò il mercantile tedesco Sturzsee (708 t); il 12 ottobre 1943 affondò il mercantile tedesco Ammerland (5381 t); l’8 dicembre 1943 danneggiò il mercantile norvegese Valerie (1016 t)
S-56 dall’Oceano Pacifico, attraverso il canale di Panama e Atlantico, giunse nella Flotta del Nord. 5 vittorie, ebbe l’Ordine della Bandiera Rossa e il titolo della Guardia, il 17 maggio 1943 affondò la petroliera tedesca Eurostadt (1118 t) con 1280 tonnellate di carburante, e danneggiò la Wartheland (3678 t), l’unico lancio multiplo di siluri da parte di un sommergibile sovietico che colpì 2 bersagli diversi; il 17 luglio 1943 affondò il dragamine tedesco M-346; il 19 luglio 1943 affondò il pattugliatore tedesco NKI 09 Alane; il 28 gennaio 1944 affondò il mercantile tedesco Heinrich Schulte (5056 t)
S-101 ebbe l’Ordine della Bandiera Rossa, il 29 marzo 1943 affondò il mercantile tedesco Ajax (2297 t); il 28 agosto 1943 affondò il sommergibile tedesco U-639
S-102, il 21 ottobre 1940 affondò il vapore finlandese Astrid (602 t); il 14 gennaio 1942 affondò il mercantile tedesco Tuerkheim (1904 t).

Serie Stalinets IXbisII
S-14, il 20 ottobre 1944 avrebbe affondato un peschereccio norvegese
S-15, il 24 agosto 1944 danneggiò il mercantile tedesco Dessau (5933 t), che non fu riparato
S-16, S-17, S-18, S-19, S-20, S-21, S-22, S-23, S-24, S-25, S-26 (non operativi prima della fine della guerra)
S-103
S-104, ebbe l’Ordine della Bandiera Rossa, il 20 giugno 1944 affondò il cacciasommergibili tedesco UJ-1209 Kuj XXI; il 12 ottobre 1944 affondò il mercantile tedesco Lumme (1730 t).

L-XIIISerie Leninets XIII
L-15 dall’Oceano Pacifico, attraverso il canale di Panama e Atlantico, giunse nella Flotta del Nord.
Il 4 ottobre 1943 una mina del sommergibile affondò il cacciasommergibili tedesco UJ-1214 Rau V.

Serie Leninets XIIIbis
L-20, il 1° gennaio 1943 affondò il mercante tedesco Muansa (5472 t) carico di 65 autoveicoli; il 1° febbraio 1943 affondò il mercantile tedesco Othmarschen (7077 t).
L-22 ebbe l’Ordine della Bandiera Rossa, il 1 giugno 1943 affondò la nave ospedale militare tedesca Birka (1000 t), 105 soldati morirono; il 1 settembre 1943 danneggiò il mercantile tedesco Ruedesheimer (2036 t); il 28 dicembre 1943 una mina posta dal sommergibile affondò il dragamine ausiliario tedesco R-64.K-1Serie Katjusha XIV
K-1 (perduto nel settembre 1943 per causa sconosciuta), 8 vittorie: l’8 novembre 1941 affondò il mercantile tedesco Flottbek (1930 t); il 26 dicembre 1941 affondò il mercantile norvegese Kong Ring (1994 t) 257 soldati tedeschi furono uccisi; l’8 aprile 1942 affondò il mercantile tedesco Kurzsee (754 t); il 23 maggio 1942 affondò il mercantile tedesco Asuncion (4626 t); il 12 settembre 1942 affondò il mercantile tedesco Robert Bornhofen (6643 t); il 6 dicembre 1942 affondò con le mine i pattugliatori tedeschi NM-01 e NM-21; il 17 febbraio 1943 danneggiò il mercantile tedesco Moltkefels (7863 t)
K-2 (perduto nel settembre 1942)
K-3 (affondato il 21 marzo 1943 dai cacciasommergibili tedeschi UJ-1102, UJ-1106 e UJ-1111), il 3 dicembre 1941 affondò il cacciasommergibili tedesco UJ-1708 Faroeer; il 30 gennaio 1942 affondò il mercantile norvegese Ingoy (327 t); il 5 febbraio 1943 affondò il cacciasommergibili tedesco UJ-1108 Elba; il 12 febbraio 1943 danneggiò il mercantile tedesco Fechenheim (8116 t), che non fu riparato.
K-21, 7 vittorie, ebbe l’Ordine della Bandiera Rossa, il 21 novembre 1941 affondò il mercantile norvegese Bessheim (1774 t); il 21 gennaio 1942 affondò il motoscafo norvegese F-223N Ingoy; il 5 luglio 1942 silurò la grande corazzata tedesca Tirpitz (gemella della Bismarck); il 9 luglio 1942 affondò il cacciasommergibili tedesco UJ-1110; il 12 aprile 1943 affondò la motobarca norvegese Froy (40 t), danneggiò le motobarche Havegga, Barren e Oeistein e catturò il motoscafo norvegese Skrein (70 t).
K-22 (affondato il 7 febbraio 1943 su una mina), ebbe il titolo della Guardia, l’11 dicembre 1941 affondò il motoscafo norvegese T-29SA Alphar e affondò il motoscafo norvegese F-76g Borgar (15t); il 19 gennaio 1942 affondò i mercantili norvegesi Vaaland (106 t), Mimona (1147 t) e Andromeda (658 t); il 9 aprile 1942 salvò l’equipaggio del sommergibile sovietico Sh-421 danneggiato e che poi affondò per evitarne la cattura.
K-23 (affondato il 12 maggio 1942 dal cacciasommergibili tedesco UJ-1109 o da un bombardiere tedesco Ju-88), il 5 novembre 1941 danneggiò il dragamine tedesco M-22; il 26 novembre 1941 danneggiò il peschereccio norvegese Start; il 19 gennaio 1942 affondò il mercantile norvegese Soroy (506 t).

799px-Shadowgraph_Dekabrist_class_I_series_submarine.svgSerie Dekabrist I
D-1 (perduto il 13 novembre 1940)
D-3 (perduto nel giugno 1942), ebbe l’Ordine della Bandiera Rossa e il titolo della Guardia, il 12 agosto 1941 abbatté un caccia tedesco Bf-110C.

261ex-inglese Sunfish
V-1 (perduto il 27 luglio 1944 per fuoco amico) sommergibile ex-inglese prestato dagli alleati

ex-inglesi Unbroken e Unison
V-2, sommergibile ex-inglese prestato dagli alleati, il 12 ottobre 1944 affondò il cacciasommergibili tedesco UJ-1220 Zeebrugge
V-3 sommergibile ex-inglese prestato dagli alleati.

ex-inglese Ursula
V-4 sommergibile ex-inglese prestato dagli alleati, il 18 ottobre 1944 affondò una nave sconosciuta; il 20 ottobre 1944 affondò il cacciasommergibili tedesco UJ-1219 Kuj I.ussr-malyutka-class-xii-series-submarineSerie Maljutka XII
M-104
M-105
M-106 (affondato il 5 luglio 1943 dal cacciasommergibili tedesco UJ-1217 Star XXII)
M-107, l’11 settembre 1943 affondò il cacciasommergibili tedesco UJ-1217 Star XXII.
M-108 (perduto nel febbraio 1944)
M-119
M-121 (perduto nel novembre 1942)
M-122 (affondato il 14 maggio 1943 da cacciabombardieri tedeschi), il 16 marzo 1943 affondò il mercantile tedesco Johannisberger (4467 t).
M-171, ebbe il titolo della Guardia, il 29 aprile 1942 affondò il mercantile tedesco Curityba (4969 t); il 29 gennaio 1943 danneggiò il mercantile tedesco Ilona Siemers (3245 t) che non fu più riparato; il 31 marzo 1943 si scontrò con un motoscafo norvegese.
M-172 (perduto nell’ottobre 1943) ebbe l’Ordine della Bandiera Rossa e il titolo della Guardia, il
1° febbraio 1943 affondò il pattugliatore tedesco V-6115 Ostwind
M-173 (perduto nell’agosto 1942), il 22 aprile 1942 affondò il mercantile tedesco Blankenese (3236 t)
M-174 (perduto nell’ottobre 1943), ebbe il titolo della Guardia, il 21 dicembre 1941 affondò il mercantile tedesco Emshorn (4301 t)
M-175 (affondato il 10 gennaio 1942 dal sommergibile tedesco U-584)
M-176 (perduto nel luglio 1942)800px-Shadowgraph_Malyutka_class_XV_series_submarine.svgSerie Maljutka XV
M-200 (perduto il 21 novembre 1956 per incidente)
M-201, il 19 agosto 1944 affondò il pattugliatore tedesco V-6112 Friesse.

Il comandante dell'S-104

Il comandante dell’S-104

Fonte: Soviet Empire

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...