Navi romene acquisite dall’Unione Sovietica nel 1944

03340003

Letuchij e Likhoj

Posamine Don
Ex-Amiral Murgescu, varato in Romania il 14 giugno 1939. Dislocamento a pieno carico 950 tonnellate, lunghezza 76,9 metri, larghezza 9,10 metri, immersione 2,50 metri; Apparato motore 2 eliche e 2 motori diesel Krupp dalla potenza di 2200 cv, per una velocità massima di 16 nodi e un’autonomia di 3400 miglia; Armamento: 2 cannoni da 105mm/42, 2 cannoni da 37mm, 2 cannoncini da 20mm, 135 mine; Equipaggio, 105 effettivi. Catturato dalle truppe sovietiche a Costanza il 5 settembre 1944, assegnato alla Flotta del Mar Nero della Marina Militare sovietica il 4 febbraio 1945, convertito in nave-deposito il 18 gennaio 1947, disarmato e convertito in nave-caserma PKZ-107 il 7 maggio 1956, e in nave-officina PM-76 il 4 gennaio 1958. Ridenominato PMR-76 l’8 giugno 1966 e radiato il 27 maggio 1988.

repairship_pm_76Cacciatorpediniere Letuchij
Letuchij (ex-Regina Maria) e Likhoj (ex-Regele Ferdinand), varati a Napoli il 2 dicembre 1928. Dislocamento a pieno carico 1850 tonnellate, lunghezza 102 metri, larghezza 9,60 metri, immersione 3,50 metri; Apparato motore 2 eliche, 2 turbine Parsons e 4 caldaie Thornycroft dalla potenza di 48000 cv, per una velocità massima di 35 nodi e un’autonomia di 3000 miglia; Armamento: 4 cannoni da 120mm/50, 1 cannone da 88mm/42, 2 cannoni da 40mm, 4 cannoncini da 20mm, 6 tubi lanciasiluri da 533mm, 50 mine; Equipaggio, 212 effettivi. Catturati dalle truppe sovietiche a Costanza il 5 settembre 1944 ed assegnati il 14 settembre 1944 alla Flotta del Mar Nero della Marina Militare sovietica. Il 3 luglio 1951 furono restituiti alla Romania.

Likhoj

Likhoj

Cannoniera Angara
Araks (ex-Capitan Dumitrescu), Akhtuba (ex-Locotenant Comandor Stihi Eugen), Angara (ex-Sublocotenant Ghigulescu), varate in Francia nel 1916, dislocavano a pieno carico 443 tonnellate, avevano una lunghezza di 60,2 metri, una larghezza di 7 m, un’immersione di 2,80 m; Apparato motore 2 eliche e 2 motori diesel Sulzer dalla potenza di 900 cv, velocità di 14,5 nodi e autonomia di 3000 miglia nautiche; Armamento 2 cannoni da 37mm; Equipaggio di 50 effettivi. Il 5 settembre 1944 furono catturate dalle truppe sovietiche a Costanza e il 14 settembre 1944 aderirono alla Flotta del Mar Nero della Marina Militare sovietica. L’Araks affondò il 10 gennaio 1945 ad Odessa. Akhtuba e Angara il 14 ottobre 1945 furono restituite alla Romania.

Angara

Angara

Sommergibile TS-1
Ex-Requinul, varato in Romania il 5 aprile 1941. Dislocamento a pieno carico 789 tonnellate, lunghezza 58 metri, larghezza 5,60 metri; Apparato motore 2 eliche, 2 motori diesel MAN e 2 motori elettrici Brown-Boveri dalla potenza di 1840/860 cv, per una velocità massima di 17/8 nodi e un’autonomia di 7000 miglia; Armamento: 1 cannone da 88mm/35, 1 cannoncino da 20mm, 6 tubi lanciasiluri da 533mm, 10 siluri; Equipaggio, 45 effettivi. Quota operativa, 110 metri. Catturato dalle truppe sovietiche a Costanza il 5 settembre 1944 ed assegnato il 14 settembre 1944 alla Flotta del Mar Nero della Marina Militare sovietica. Il 3 luglio 1951 fu restituito alla Romania.ts1_1Sommergibile TS-2
Ex-Marsuinul, varato in Romania il 22 maggio 1941. Dislocamento a pieno carico 860 tonnellate, lunghezza 68,7 metri, larghezza 6,45 metri; Apparato motore 2 eliche, 2 motori diesel MAN e 2 motori elettrici Brown-Boveri dalla potenza di 1840/860 cv, per una velocità massima di 16,6/8 nodi e un’autonomia di 8040 miglia; Armamento: 1 cannone da 88mm/35, 1 cannoncino da 20mm, 6 tubi lanciasiluri da 533mm, 10 siluri, 20 mine; Equipaggio, 45 effettivi. Quota operativa, 110 metri. Catturato dalle truppe sovietiche a Costanza il 5 settembre 1944 ed assegnato il 14 settembre 1944 alla Flotta del Mar Nero della Marina Militare sovietica. Affondato a Poti il 20 febbraio 1945 a seguito di un’esplosione interna, riparato a Sebastopoli, non rientrò più in servizio e venne radiato il 28 novembre 1950.ts2_2Sommergibile TS-3
Ex-Delfinul, varato in Italia il 22 giugno 1930. Dislocamento a pieno carico 900 tonnellate, lunghezza 68,6 metri, larghezza 5,94 metri; Apparato motore 2 eliche, 2 motori diesel Sulzer e 2 motori elettrici Monza dalla potenza di 800/800 cv, per una velocità massima di 14/9 nodi e un’autonomia di 2000 miglia; Armamento: 1 cannone da 102mm/35, 6 tubi lanciasiluri da 533mm e 6 siluri; Equipaggio, 40 effettivi. Quota operativa, 80 metri. Catturato dalle truppe sovietiche a Izlaz il 12 settembre 1944 ed assegnato il 14 settembre 1944 alla Flotta del Mar Nero della Marina Militare sovietica, restituito alla Romania il 12 ottobre 1945.delfinul_3Monitore Berdjansk
Ex-Ardeal, varato in Ungheria il 26 marzo 1903, dislocava 650 tonnellate a pieno carico, aveva una Lunghezza di 59 metri, una larghezza di 9,5 metri e un’immersione di 1,60 metri; Apparato motore; 2 eliche e 2 caldaie Yarrow dalla potenza di 1400 cv, per una velocità di 10 nodi e un’autonomia di 500 miglia nautiche. Blindatura, al galleggiamento 70mm, ponte 70mm, torrette 50mm e torrione 75mm; Armamento, 3 cannoni da 120mm/50, 4 cannoni da 37mm, 4 cannoncini da 20mm, 4 mitragliatrici da 12,7mm; Equipaggio di 129 effettivi. Catturato dalle truppe sovietiche sul Danubio il 29 agosto 1944, il 10 novembre 1944 entrò nella Flottiglia del Danubio sovietica. Il 3 luglio 1951 fu restituito alla Romania.

berdjansk1Monitori Azov
Azov (ex-Ion C. Bratianu) e Marjupol (ex-Alexandru Lachovari), varati a Trieste nel 1907, dislocavano 750 tonnellate a pieno carico, avevano una Lunghezza di 63,5 metri, una larghezza di 10,5 metri e un’immersione di 1,80 metri; Apparato motore, 2 eliche e 2 caldaie Yarrow dalla potenza di 1800 cv, per una velocità di 13,5 nodi e un’autonomia di 1500 miglia nautiche. Blindatura, al galleggiamento 75mm, ponte 60mm, torrette 75mm e torrione 75mm; Armamento, 3 cannoni da 120mm/50, 5 cannoni da 37mm, 2-4 cannoncini da 20mm, 4 mitragliatrici da 12,7mm; Equipaggio di 119 effettivi. Catturati dalle truppe sovietiche sul Danubio il 29 agosto 1944, il 10 novembre 1944 entrarono nella Flottiglia del Danubio sovietica. Il 3 luglio 1951 furono restituiti alla Romania.azovMonitore Kerch
Ex-Basarabia, varato in Ungheria il 25 febbraio 1915, dislocava 770 tonnellate a pieno carico, aveva una Lunghezza di 62 metri, una larghezza di 10,5 metri e un’immersione di 1,80 metri; Apparato motore, 2 eliche e 2 caldaie Yarrow dalla potenza di 1600 cv, per una velocità di 12,2 nodi e un’autonomia di 700 miglia nautiche. Blindatura, al galleggiamento 40mm, ponte 35mm, torrette 50mm e torrione 40mm; Armamento, 4 cannoni da 120mm/50, 5 cannoni da 37mm, 2 cannoncini da 20mm, 4 mitragliatrici da 12,7mm; Equipaggio di 133 effettivi. Catturato dalle truppe sovietiche sul Danubio il 29 agosto 1944, il 10 novembre 1944 entrò nella Flottiglia del Danubio sovietica. Il 3 luglio 1951 fu restituito alla Romania.kerchMonitore Izmajl
Ex-Bucovina, varato in Austria il 31 maggio 1915, dislocava 550 tonnellate, aveva una Lunghezza di 62,2 metri, una larghezza di 10,5 metri e un’immersione di 1,70 metri; Apparato motore, 2 eliche e 2 caldaie Yarrow dalla potenza di 1600 cv, per una velocità di 12 nodi e un’autonomia di 700 miglia nautiche. Blindatura, al galleggiamento 40mm, ponte 60mm, torrette e torrione 50mm; Armamento, 4 cannoni da 120mm/44, 5 cannoni da 37mm, 2 cannoncini da 20mm, 4 mitragliatrici da 12,7mm; Equipaggio di 125 effettivi. Catturato dalle truppe sovietiche sul Danubio il 29 agosto 1944, il 10 novembre 1944 entrò nella Flottiglia del Danubio sovietica. Il 3 luglio 1951 fu restituito alla Romania.

Azov e Izmajl

Azov e Izmajl

Pattugliatori Musson e Toros
Varati a Trieste nel 1914; Armamento, 1 cannone da 66mm/30, 1 cannone da 37mm, 1 cannoncino da 20mm. Catturati dalle truppe sovietiche a Sulina e Costanza il 5 settembre 1944, aderirono alla Flotta del Mar Nero della Marina Militare sovietica. Furono restituiti alla Romania il 12 ottobre 1945.

Motosiluranti TK-951
TK-951 (ex-Vedenia); TK-952 (ex-Vantul); TK-953 (ex-Vijelia); TK-954 (ex-Viforul); TK-956 (ex-Vartejul); TK-957 (ex-Vulcanul), varate in Olanda nel 1943-1944, catturate dall’Armata Rossa nel settembre 1944. Armamento, 2 cannoncini da 20mmm e 2 tubi lanciasiluri da 533mm. Restituite alla Romania il 12 ottobre 1945.

Vantul

Vantul

Motosilurante TK-955
Ex-Viscolul, varata nel Regno Unito nel 1939, catturata dall’Armata Rossa nel settembre 1944. Armamento, 8 mitragliatrici e 2 tubi lanciasiluri da 533mm. Restituita alla Romania nel settembre 1945.

Motolance SK-754
SK-754 (ex-V1 Major Ene Constantin); SK-755 (ex-V3 Capitan Nicolae Romano); SK-756 (ex-V4 Major Nicolae Grigore Ioan), varate nel Regno Unito nel 1907. Armamento, 1 cannone da 47mm/40 e 1 cannoncino da 20mm. Catturate dall’Armata Rossa nell’agosto 1944. Restituite alla Romania nel settembre 1945.

Ìîíèòîð "Áåðäÿíñê"

Berdjansk

Traduzione di Alessandro Lattanzio
SitoAurora  AuroraSito

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...